DE | FR | IT

Equipollenza

Per i consulenti con esperienza e già attivi in ambito lavorativo è possibile sostenere un esame ridotto rispetto agli altri candidati. 

 

II regolamento d'esame fissa a tale proposito alcune disposizioni transitorie nell'articolo 9.1:
articolo 9.11 i consulenti sono dispensati dalle parti d‘esame 1, 2 e 3 se forniscono le seguenti attestazioni:
• formazione in supervisione-coaching o consulenza in organizzazione (almeno 60 giorni) con consegna di   un lavoro finale;
• concetto di consulenza scritta in cui figurano i punti essenziali della propria idea di consulenza          

  (atteggiamento di fondo, riferimenti teorici, obiettivi, metodi, valutazione);
• attestazione dell‘attività di consulenza:
  per la specializzazione di supervisore-coach: almeno 10 processi di consulenza dei 15 richiesti  

  conformemente al punto 3.31 lett. d per una durata minima complessiva di 50 ore negli ultimi 3 anni;

  per la specializzazione di consulente in organizzazione: almeno 2 processi di consulenza dei 3 richiesti

  conformemente al punto 3.31 lett. d per una durata minima complessiva di 50 ore negli ultimi 3 anni;

• attestazione dei propri strumenti di valutazione e dei risultati di autovalutazioni e valutazioni svolte da
  terzi;

• formazione continua: almeno 60 ore negli ultimi 3 anni.

 

Le attestazioni vanno inoltrate alla segreteria d‘esame.  Per la verifica delle attestazioni viene applicata una tassa. Devono essere adempiute le condizioni d‘ammissione di cui all'articolo 3.31.

Le direttive stabiliscono inoltre:
5. Disposizioni transitorie (RE articolo 9.1)

Il portfolio qualità completo dei membri attivi bso corrisponde agli attestati richiesti al punto 9.11 del regolamento d’esame. I membri attivi bso che hanno portato a termine almeno un ciclo Q (incluso un colloquio Q) possono pertanto presentare il portfolio qualità al posto delle attestazioni richieste.

 

Queste disposizioni transitorie si applicano fino al 31 dicembre 2019.